Il (difficoltoso) branding di Studio Up – Web Design Milano

Progettare l’identità di un’agenzia di web design sarà facilissimo…

Qualche anno fa, quando abbiamo fondato la nostra agenzia, pensavamo che progettare il branding di uno studio di web design  fosse una cosa facile. In fondo Studio Up era la nostra creatura e avevamo ben chiaro chi fossimo e dove volessimo andare. Ecco la storia di quanto ci sbagliavamo.

Gli inizi non erano incoraggianti: il nome Studio Up esisteva già e l’avevamo usato per esperimenti SEO ben prima di cominciare la nostra attività: perchè non tenere un nome che ci piaceva e con cui eravamo già ben posizionati su Google? Beh… questo era il logo di partenza!

 

logo studio up web design milano

 

Ma non ci siamo fatti scoraggiare e siamo partiti lo stesso. Avremmo trovato una soluzione più rosea e meno rosa: questo è stato il primo risultato.

web design milano

Forse le scale mobili non sono poi così cool… e neanche i cartelli segnaletici. Un giorno però è comparso un logo sullo schermo del nostro web designer… Niente male! Perchè non teniamo questo??? Certo, è ancora rosa, ma potrebbe funzionare anche in bianco e nero.

 

logo studio up web design milano

 

Solo qualche mese dopo scopriamo l’atroce verità! Il nostro amatissimo web designer aveva scopiazzato senza pietà da Negative space logo design oppure da Florisvoorveld Portfolio. Maledetto!
Bisognava trovare un’altra soluzione. Uno studio di web design di Milano, che si vorrebbe presentare come nuovo e innovativo, se ne va in giro senza logo o con un logo copiato? Questa è quella che in gergo viene chiamata “figura dei peracottari”.
Ecco che si rimette in moto lo scopiazzatore… stavolta portando un risultato autonomo e molto gradevole.

logo studio up web design milano

 

Il logo definitivo?

Basta rosa shocking finalmente! È il verde il colore che contraddistingue Studio Up? Alla fine no. E neanche questi barocchi volteggi ci rappresentano più di tanto. Forse deve intervenire il nostro web developer, più pragmatico e con meno grilli per la testa, e dire la sua opinione:

 

logo studio up web design milano

 

Wow! Arancione, geometrico ed essenziale. Bello. Ci piace. Per un paio di anni rimarrà il nostro logo ufficiale. Fino a quando ci accorgiamo che è più adatto ad un’ impresa edile che a uno studio di web design… Segue crisi di identità di Studio Up: dobbiamo creare un’identità completa, ma forse non siamo capaci di disegnarla per noi stessi. Decidiamo di affidarci a due bravi compagni di università, che non sanno ancora a quale parto doloroso stanno andando incontro.
Le ipotesi da loro create sono molteplici e volenterose e il concept ci piace: Studio Up sarebbe stata rappresentata da un violino, strumento artigianale di alto livello che produce una soave musica dall’unione delle sue 4 corde. Il violino viene preso e scomposto in elementi essenziali.

 

logo studio up web design milano logo studio up web design milano logo studio up web design milano logo studio up web design milano logo studio up web design milano

 

Molto poetico! Forse troppo per noi, che di poesia ne capiamo davvero poco… Ugualmente poetico è il concept dei cerchi d’acqua nello stagno, uno stimolo iniziale che si propaga nello spazio, ampliandosi sempre di più (forse un concept più vicino al web design, rispetto a quello del violino)

logo studio up web design milano

 La crisi di identità

Ancora troppa poesia per noi… Forse il problema risiede nel nome Studio UP, poco creativo e quindi poco stimolante per creare un logo? Decidiamo di ritirarci un paio di giorni in un lontano ed isolato eremo alpino (Bormio, ndr) per parlarne con calma. Vengono proposti centinaia di nomi sul tema delle esplorazioni e delle isole tropicali. Dopo litigi, duelli, sfide mortali, il nome che la spunta deriva dall’Hawaiano “Mokaika” (mosaico). Il logo sarebbe stato un vulcano, simbolo per eccellenza di creatività.

logo studio up web design milano
Il (difficoltoso) branding di Studio Up – Web Design Milano

Il logo è bello ma poco declinabile: scopriamo che il Mokai è in realtà un motoscafo e che i domini sono stati tutti acquistati. Meglio tornare al caro vecchio Studio Up, che comunque non ci dispiaceva mica. Si riparte con la ricerca di un logo che comunichi “UP!”, elevazione ed innovazione.

Il primo risultato era abbastanza…. ST UP IDO (ce ne siamo accorti solo alla fine)

logo studio up web design milano

Il tema dell’elevazione dava risultati sempre più assimilabili ad un’impresa edile della bassa padana piuttosto che ad una “moderna” agenzia di web design di Milano…

logo studio up web design milano

Il tema della leggerezza, degli aeroplanini di carta, del volo e del decollo erano stimolanti, ma già usati da altre centinaia di agenzie di web design in tutto il mondo.

logo studio up web design milano

La soluzione!

La soluzione finale scaturisce involontariamente da uno sgorbio partorito dal grafico più imbranato dei 4, che disegna una specie di freccia cuoricione contenente le lettere U P. Doveva solo essere rimaneggiato dal web designer.

logo studio up web design milano

Riempiendo quegli spazi vuoti forse…

logo studio up web design milano

logo studio up web design milano

CI SIAMO.

logo studio up web design milanoCosì, in soli 3 anni, abbiamo partorito il nostro logo, che speriamo duri a lungo. Proprio lui ha ispirato il sito www.studioup.it e tutti i premi e le attività che ne sono scaturite.

Milano 18/09/2014

8 Commenti su “Il (difficoltoso) branding di Studio Up – Web Design Milano”

  1. é molto interessante vedere il lavoro nascosto dietro ad una cosa all’apparenza così semplice, il lavoro di branding è spesso sottostimato soprattutto in Italia.

    Rispondi
  2. magari affrontando un vero e processo di branding non avreste perso tempo per 3 anni, ma non credo sappiate di cosa sto parlando. Sapreste per esempio che progettare un’identità non è fare un logo, mi stupisce che da progettisti non sappiate neanche che progettare non è andar per tentativi senza alcun senso. Che delusione. Matteo il loro saltar di pale in frasca non è neanche lontanamente branding.

    Rispondi
  3. Ciao “F” l’articolo aveva solo una funzione autoironica e scherzosa. Ci prendiamo un po’ in giro e non pretendiamo di insegnare a nessuno come si progetta un branding, perchè non è il nostro core business 🙂 Peccato che tu non abbia trovato divertente questo post, cercheremo di fare meglio in futuro 😉

    Rispondi
  4. Grazie di aver condiviso questa esperienza, davvero interessante e simpatica.

    Mi spiace vedere il commento di F, un anonimo con problemi di identità a quanto pare, che dà lezioni proprio su come fare branding. Quello che dice non è sbagliato, ma come lo dice si.
    Apprezzo invece l’umiltà della vostra risposta e mi complimento per i vostri lavori e il vostro stile.

    P.S. alla fine avete trovato il vostro logo e vi sta bene!

    Rispondi
  5. Guzin Erdogan

    A chi vi puo/possa essere interessato,

    Vi scrivo per esprimervi il mio immenso desiderio di far parte della vostra prestigiosa organizzazione. Una breve descrizione della mia carriera lavorative può dimostrarvi quanto io possa contribuire alla vostra azienda.

    Sono al secondo anno in Laurea Magistrale in Interior Design al Politecnico di Milano. Io ho studiato BA Architecture degli Interni con GPA: 3.45/4.00 studente d’onore. Io ho lavorato Art-mim Hotel Design Group (Antalya, Turchia), Vital Mimarlık (Izmir, Turchia) e Studio de Nardo (Milano, Italia).

    Io so Turco (native), Inglese (eccellente) e Italiano(bene) e ho una forte padronanza di MS office, Autocad, Photoshop, Sketch Up, 3D Studio Max, Illustrator e Keyshot con forti doti informatici. Mi piacerebbe avere l’opportunità di collaborare con voi; In allegato potete trovare il mio CV dettagliato.
    Per qualsiasi informazione o dettagli, non esitare a contattarmi. In attesa di una vostra gentile risposta, vi auguro una buona giornata.

    Cordiali Saluti,
    Güzin Erdoğan
    +39 344 048 84 41

    Rispondi
    • studioup

      Buongiorno Guzin, grazie di averci scritto: purtroppo non siamo in fase di recruiting e non ci occupiamo di interior design 🙁 Buona ricerca!

      Rispondi

Lascia un Commento