I 9 errori più grandi commessi dalla nostra agenzia Web e come li abbiamo risolti

 Durante la vita della nostra agenzia web abbiamo fatto un miliardo di errori, ma questi sicuramente sono i più significativi: ecco come li abbiamo affrontati

Errore #1: Lavorare senza un contratto strutturato

Che ci crediate o no, non abbiamo chiesto contratti per anni, probabilmente perché abbiamo iniziato senza alcuna esperienza nel mondo reale. Ci siamo fidati di ogni cliente sulla loro parola e una stretta di mano. Tuttavia, dopo essere stati scottati alcune volte senza un contratto per salvarci, sapevamo che dovevamo iniziare a proteggerci.

La soluzione: rendere i contratti un requisito per ogni progetto e ogni cliente – ogni volta. Scrivere contratti può essere un’attività che richiede molto tempo, quindi crea un modello di contratto forte che puoi riutilizzare e personalizzare. Assicurati di includere un programma di lavoro all’interno del contratto per eliminare la confusione che circonda ciò che stai consegnando per il prezzo concordato.

Errore #2: Fatturare quasi tutto a fine progetto

Per molti anni abbiamo mandato fattura solo dopo che il nostro lavoro era concluso al 120% . Questo ha messo a serio rischio il nostro flusso di cassa, soprattutto quando hanno cominciato a comparire i primi grossi clienti insolventi.

La soluzione: bisogna sempre fare fatture intermedie, per esempio 20% anticipo, 30% consegna grafica, 30% consegna programmazione, 20% go live

Errore #3: Fare piccoli lavori gratuitamente

Piccole modifiche ai siti wordpress comportano un lavoro di pochi minuti, quindi ci eravamo abituati a farli gratis e subito. Questo può essere pericoloso per taluni clienti che possono pensare che il tuo tempo sia a loro disposizione sempre e comunque.

La soluzione: dopo le prime 2-3 modifiche al sito bisogna sempre presentare un pacchetto orario di assistenza. Potrà scontentare qualche cliente, ma creerà meno problemi in futuro.

Errore #4: Preventivi troppo bassi

Contenti della grande richiesta di lavori: abbiamo mandato in giro preventivi standard senza farci troppe domande. Quando tanti clienti hanno accettato contemporaneamente i lavori ci siamo trovati molto in difficoltà.

La soluzione: Creando un Gantt dei nostri impegni ci siamo resi conto della saturazione e abbiamo alzato i preventivi di conseguenza.

Errore #5: Accettare il web design del cliente

Tanti clienti disegnano da sè il sito per risparmiare sulla prima voce di preventivo. Programmare un sito web disegnato da persone che non fanno il web designer di professione comporta un dispendio di tempo molto più alto che ridisegnare il sito da capo.

La soluzione: Il preventivo per la programmazione di un sito disegnato dal cliente è più alto di un preventivo che comprende il web design di Studio Up

Errore #6: Non pensare alle tasse

Eravamo abituati a non pensare alle tasse fino alla fine del trimestre, quando finalmente ci arrivò una botta da 20.000 € che mise a rischio la nostra cassa.

La soluzione:  Teniamo un fondo cassa sempre sufficiente per coprire almeno 3 mesi di attività. Rateizziamo le tasse quando possibile!!!

Errore #7: Fatture gestite male

Prima usavamo un modulo per fare le fatture ai clienti, aggiornando sempre lo stesso e salvando i documenti in una cartella. Così non avevamo dati sull’utile, sulle spese, sul fatturato trimestrale, sull’iva dovuta etc…

La soluzione:  Con Fatture in cloud abbiamo risolto e organizzato tutto!

Errore #8: dare la priorità a chi urla di più

Gestendo in questo modo le priorità rendevamo scontenti i migliori clienti e mediamente contenti quelli più scorretti

La soluzione:  Con condizioni contrattuali chiare e tempi concordati dal principio abbiamo ridotto il numero di urlatori!

Errore #9: Trascurare il nostro sito

Per anni abbiamo avuto così tanto lavoro che non abbiamo realizzato il nostro sito web. In questo modo arrivavano solo lavori random e non desiderabili.

La soluzione:  Prendendo un po’ di tempo per noi abbiamo realizzato un bel sito ben posizionato su Google e da allora arrivano molte più telefonate di clienti graditi!

Questi errori ci hanno portato ad essere l’agenzia di cui siamo soddisfatti. Nei prossimi anni ci aspettano altri milioni di errori da cui imparare!

Articolo liberamente tratto da Medium

Lascia un Commento